Nicholas Perra

banner.perra

Nicholas Perra
Non l'ho deciso io

Monotipo, polvere di grafite su tela

2020

Dimensioni / 18 x 24  cm

 

Controllo Perra

 

L'opera

“La stampa è la risposta alla domanda generata dalla lavorazione di un’immagine sulla matrice”.
Questo è il pensiero che sta alla base delle immagini prodotte dall’artista Nicholas Perra. Forme che nascono, crescono, evolvono, maturano, ed infine si dissolvono per consentirne la generazione di altre. Ecco il processo della stampa che crea un solo esemplare, puro e originale, il monotipo. 
L’artista intrattiene una sorta di dialogo mistico tra esso e l’immagine che vuole ottenere; risultato che spesso subisce modifiche che la stampa decide di effettuare. Non sempre il processo di stampa rispetta i limiti imposti dalla mano e dalla razionalità dell’artista. Dialoghi che innescano nuove domande che hanno bisogno di risposte, confronti e quindi di nuove immagini che possano soddisfare i quesiti dell’artista. Ed è qui che si crea la simbiosi tra artista e stampa, e viceversa; l’uno produce grazie all’altro.

 

Controllo Perra D1

 

Nicholas Perra

Classe 1988 nasce a Trieste. Fin dall’età adolescenziale nutre particolare interesse per il disegno e le arti figurative, e decide di intraprendere gli studi artistici iscrivendosi all’Istituto d’Arte, prima a Gorizia per concludere con la maturità in grafica pubblicitaria a Udine. Decide di proseguire gli studi e inizia a frequentare l’Accademia di Belle Arti di Bologna, trasferendosi nel capoluogo emiliano, seguendo il corso triennale di Grafica d’Arte. Coltiva una particolare attenzione e interesse per la grafica tradizionale e i processi di stampa, in particolare per la calcografia e durante tutti gli anni veste il ruolo di assistente tutor del corso di tecniche dell’incisione e stampa d’arte. Termina, nel luglio 2015, il biennio specialistico del medesimo corso.
L’anno successivo viene scelto come collaboratore esterno alla didattica del corso di Grafica dell’Accademia bolognese.
Prosegue la sua ricerca sull’incisione e sulla monotipia nel proprio laboratorio attrezzato, presso il collettivo “Checkpoint Charly” a Bologna.